In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 169

Ha preso il via venerdì 1 luglio la prima edizione di «Illumia Padel Cup», il torneo ideato dall’ex campione rossoblù Tomas Locatelli che ha coinvolto decine di amici per 48 ore all’insegna del divertimento, dell’agonismo e della beneficenza.

Da Francesco Totti al ct azzurro Roberto Mancini, dal campione del mondo Luca Toni a bomber implacabili come Paolo Di Canio e Massimo Maccarone senza dimenticare i portieri come Luca Marchegiani e Stefano Sorrentino sono alcuni dei nomi presenti all’evento che è stato tenuto a presentato nella sede del main sponsor Illumia (importante realtà dell’energia con radici bolognesi) dal presidente Marco Bernardi, dall’ex fantasista e da Mario Trebbi, socio fondatore del Country Club di Castenaso che ospiterà la manifestazione.

Al loro fianco Davide De Santis, presidente de La Mongolfiera Onlus a cui andrà il ricavato dell’evento e della cena di gala di sabato per sostenere le famiglie con bambini disabili.

Per partecipare era necessario una sola regola imprescindibile: aver collezionato almeno una presenza nella massima serie di uno dei Campionati nazionali per Club d’Italia, Spagna, Inghilterra, Germania e Francia. 32 ex calciatori sono pronti a sfidarsi in una due giorni a colpi di Padel sui campi della struttura bolognese.

L’Illumia Padel Cup nasce dall’idea di dare continuità alle spettacolari sfide tra le stelle del calcio che hanno appassionato milioni di tifosi.

Oggi quelle sfide si sono spostate su altri campi, quelli elettrizzanti del Padel, ma c’è di più: tutto il ricavato dell’iniziativa andrà a favore della Onlus La Mongolfiera, una realtà che nasce come tentativo di affrontare un bisogno concreto, quello di sostenere le famiglie di bambini con disabilità affinché possano scegliere per loro le scuole che ritengono più adeguate, quelle in cui possono essere seguiti e educati nel migliore dei modi.

Comments

comments