In questo articolo si parla di:
Fondazione Milan: torneo di padel a sostegno dell’Ucraina 2

AC Milan e Fondazione Milan hanno organizzato uno speciale torneo di padel, “Fondazione Milan for Peace” powered by StarCasinò Sport, che ha visto la partecipazione di Andriy Shevchenko e tanti ex campioni rossoneri, in un evento benefico a sostegno dell’Ucraina e del progetto di ricostruzione dello stadio della città di Irpin.

La manifestazione, sostenuta da StarCasinò Sport e da altri partner, ha avuto luogo martedì 11 ottobre presso l’Aspria Harbour Club di Milano e si inserisce nel programma di progetti “AC Milan for Peace”.

Oltre ad Andriy Shevchenko, il torneo ha visto la partecipazione di diversi ex giocatori: da Nelson Dida e Serginho – la coppia vincitrice del torneo – a mister Maurizio Ganz passando per Luca Antonini, Cristian Brocchi, Alessandro Budel, Roberto Donadoni, Stefano Eranio, Mario Ielpo, Roberto Lorenzini, Massimo Oddo, Christian Panucci, Cristian Zaccardo e Gianluca Zambrotta che hanno dato lustro all’evento.

Quanto raccolto durante il torneo andrà a incrementare la donazione che verrà fatta da Fondazione Milan per il progetto di ripristino del Central City Stadium di Irpin.

L’iniziativa, al quale si può continuare a contribuire tramite il sito sostieni.fondazionemilan.org/ucraina, si inserisce nel solco di quanto è già stato fatto da AC Milan e Fondazione Milan a sostegno della popolazione ucraina colpita dalla guerra.

Un progetto cominciato con la realizzazione della maglia Special Edition – Manchester 2003 for Ukraine e che ha visto diverse iniziative come il canale sicuro di raccolta fondi in favore della Croce Rossa Italiana, una raccolta di beni di prima necessità presso le sedi di Casa Milan e i centri sportivi di Milanello e PUMA House of Football e infine differenti aste di beneficienza.

Inoltre, assieme al Comune di Milano, Fondazione Milan ha sostenuto la creazione di un servizio telefonico di ascolto e orientamento in lingua ucraina al fine di favorire l’integrazione delle famiglie rifugiatesi nel capoluogo lombardo mentre in estate è stato lanciato lo “Special Camp emergenza Ucraina” nel quale AC Milan Academy e Fondazione Milan hanno accolto bambini provenienti dai territori del conflitto in alcune località italiane di Milan Junior Camp.