In questo articolo si parla di:
padel scuole racchette in classe

Nel 2023 la Federazione Italiana Tennis Padel rinnoverà il suo progetto “Racchette in classe” per la settima edizione consecutiva.

L’iniziativa è rivolta a tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado: primario, secondario di primo grado e secondario di secondo grado. L’approvazione da parte del ministero dell’Istruzione arriverà entro la fine dell’anno.

Le scuole di tennis, padel e beach tennis che vorranno aderirvi dovranno presentare la richiesta di riconoscimento della scuola alla Federazione entro il 31 dicembre.

“Questa richiesta deve partire da parte dei circoli, dalla propria area management”, ha dichiarato Michelangelo Dell’Edera, direttore dell’Istituto Superiore di Formazione ‘Roberto Lombardi’. “Avere una scuola riconosciuta non solo permette di accedere a determinati progetti sportivi come Racchette in classe, ma porta a tutte le società affiliate dei benefici fiscali e amministrativi”.

Dopo aver effettuato la richiesta, a gennaio i circoli affiliati riceveranno un’informativa da parte dell’Istituto Superiore di Formazione per promuovere i tre progetti di Racchette in classe: Kids per le scuole primarie, Junior per le secondarie di primo grado e Pro per le secondarie di secondo grado.

In parallelo, il Ministero dell’Istruzione invierà la stessa informativa a tutti gli istituti scolastici: ci sarà tempo per iscriversi al progetto fino al 31 gennaio, mentre l’iniziativa partirà a febbraio.

I club potranno registrarsi segnalando l’istituto prescelto (previo accordo con la scuola stessa), oppure senza indicarne uno in anticipo. “In quest’ultimo caso sarà nostro compito, tramite le vie ministeriali, trovare una scuola limitrofa al club che possa essere adottata per il progetto”, ha continuato Dell’Edera.

Come funziona il progetto

Rispetto al 2022, “Racchette in classe” Kids proporrà non solo il mini tennis, ma anche mini padel e mini beach tennis. “Significa che proporremo di nuovo al mondo scolastico una grande opportunità di multidisciplinarietà”. Per i progetti Junior e Pro, invece, è stata confermata la stessa formula del passato, con tennis, padel, beach tennis e tennis tavolo.

I tre progetti avranno due fasi: una prima curricolare, da svolgere all’interno dell’istituto scolastico con otto lezioni per ciascuna classe, da svolgere da febbraio a maggio. La seconda si svolgerà all’interno del club, con sette lezioni da giugno a settembre.

Tutto si concluderà con una festa su scala nazionale, regionale e dal 2023 probabilmente anche provinciale, data la partecipazione sempre più nutrita.

Credits: FITP

Comments

comments