In questo articolo si parla di:
milano urban padel

MUP, Milano Urban Padel, è diventato il 19esimo socio di Centrale District, comitato di imprenditori nato nel 2017 su input dei più grandi e prestigiosi alberghi della zona compresa tra piazza Repubblica, stazione Centrale e le vie adiacenti del capoluogo lombardo.

Dopo l’ingresso di Mercato Centrale nel 2022, il Distretto si arricchisce del contributo di questa realtà sportiva e di aggregazione sbarcata da pochi mesi in via Cagliero. Per l’occasione, alcuni dei soci di Centrale District sono scesi in campo in pettorina brandizzata CD per un torneo amatoriale. Il colore rosa del logo del Distretto sarà protagonista anche nella giornata dell’8 marzo, per la Giornata internazionale della donna, in cui le donne residenti nel quartiere potranno beneficiare di una sessione gratuita con personal trainer.

Milano Urban Padel vanta tre campi indoor super panoramici, climatizzati tutto l’anno. Sono dotati di illuminazione a LED e costruiti con l’utilizzo di materiali all’avanguardia. Il manto blu è lo stesso utilizzato dal WPT.

“Con l’ingresso di MUP, Centrale District non solo si amplia geograficamente, abbracciando le vie retrostanti la stazione, ma arricchisce la propria identità con un socio votato allo sport, al benessere e all’aggregazione”, ha commentato Sandra Foucher, general manager di NYX Hotel Milan e nuovo membro del comitato direttivo di Centrale District.

“In cinque anni di attività abbiamo messo in rete player della zona, dialogato con le istituzioni, finanziato e organizzato iniziative culturali e sociali con l’obiettivo primario della partecipazione, della sicurezza e del decoro di un’area tanto strategica per Milano quanto complessa”.

milano urban padel centrale district

“Siamo molto orgogliosi di poter prendere parte a Centrale District”, ha commentato Simone Berneri, giovane immobiliarista milanese socio di Milano Urban Padel.

“Il nostro centro, inaugurato ad ottobre 2022 è unico nel suo genere. Nasce dalla ristrutturazione di un vecchio cinema di quartiere degli Anni ’70. Quello che più ci accomuna con Centrale District è proprio la voglia di rendere bello e unico ciò che è stato per anni trascurato”.

“Puntiamo a diventare riferimento sia per i cittadini che per i tanti lavoratori che frequentano questa parte della città. Siamo certi che insieme a Centrale District potremo valorizzare sempre di più la nostra zona e coinvolgere altre realtà in questo bel progetto”.