In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 657

L’A1 Padel sbarca per la prima volta a New York e si prepara al debutto statunitense del circuito, in programma dal 9 al 15 ottobre con il Grand Master a Central Park, una delle location più iconiche della Grande Mela. Il torneo si disputerà al Wollman Rink, che attualmente ospita in estate dei campi da pickleball e che potrà accogliere fino a 4.000 persone, per un evento che si propone come l’ideale volano per accrescere la popolarità del padel negli USA.

Bozza automatica 656

Il ceo dell’A1 Padel, Fabrice Pastor, ha ringraziato il sostegno di Ike S. Franco e dei New York Yankees al momento dell’annuncio, visto che la società proprietaria della squadra di baseball è di recente entrata come socio di minoranza del circuito. Lo stesso Ike S. Franco, negli scorsi mesi, è a sua volta entrato nell’azionariato dell’A1 Padel.

“Stiamo scrivendo la storia dello sport e del padel venendo negli Stati Uniti con gli Yankees”, ha dichiarato Pastor. “Arriveremo preparati a questa sfida. Siamo molto felice di portare A1 Padel negli Stati Uniti, e non c’è posto migliore per iniziare di New York. La nostra missione è promuovere il padel come uno sport che esemplifica la vera competizione e costruisce un forte senso di comunità tra gli appassionati di sport”.

“Non metteremmo il nostro marchio e il nostro nome sull’A1 Padel se non credessimo in questo progetto”, ha dichiarato Randy Levine, presidente degli New York Yankees. “Non sapevo nulla di padel ma quando ho incontrato Fabrice per la prima volta ho conosciuto una persona fantastica, che con l’A1 Padel ha creato un’organizzazione diversa dalle altre per il trattamento riservato ai giocatori. La consideriamo un’enorme opportunità di essere coinvolti in uno sport che sta crescendo”.

Il calendario 2023 dell’A1 Padel toccherà in totale 18 città, 13 Paesi e quattro continenti. A differenza di quanto annunciato all’inizio dell’anno non ci sarà una tappa in Italia

Bozza automatica 655