In questo articolo si parla di:
In campo con Gus nei top resort Mangia’s della Sicilia

Tre giorni e mezzo di tecnica e tattica, per approfondire i fondamentali del padel. Con Gustavo Spector e i coach di SPH

Per l’estate 2023, l’SPH Team ha pensato di proporre a tutti gli appassionati della penisola, in primis ai propri clienti delle house di Milano, Venezia e Firenze, la possibilità di entrare in campo con Gustavo Spector. Obiettivo: approfondire, in focus tecnico/tattici, i fondamentali del padel. Per garantire agli ospiti anche mare e relax, per queste experience firmate Spector Padel House sono stati selezionati alcuni dei resort più belli della Sicilia appartenenti alla catena Mangia’s. Ne abbiamo parlato con il team del più grande network di club in Italia.

L’intervista
TEAM DI SPECTOR PADEL HOUSE

Come è strutturato il format di queste experience?
Il format rimane più o meno sempre lo stesso, cambiano invece le strutture ricettive. Sono tre giorni e mezzo – da giovedì a domenica – di sessioni di allenamento (mattina e pomeriggio) con Gustavo Spector e i coach SPH e di tornei dedicati ai padel lover. Il giovedì, essendo il giorno di check-in presso la struttura, l’attività è programmata solo per il pomeriggio.

Quante persone possono partecipare?
Il numero ideale di partecipanti è dai 12 ai 18, perché le strutture hanno due campi da padel.

Per chi sono pensate?
Le nostre experience sono aperte a tutti: ai clienti dei nostri club di Milano, Venezia e Firenze, ma anche agli appassionati che magari vivono nelle città dove non siamo ancora presenti con le nostre house. Tutti possono provare l’esperienza di entrare in campo con un coach SPH o addirittura con Gustavo Spector. Sono aperte a tutti proprio perché il concetto di inclusione è parte del nostro dna ed è uno dei valori che ci distingue.

Chi frequenta già i vostri club ha sconti/agevolazioni per l’iscrizione?
I pacchetti che noi abbiamo contrattato con il Mangia’s comprendono pernottamento e attività padel (il volo è escluso). La parte di ospitalità ha una cifra concordata agevolata per noi. Se una persona prenotasse in autonomia, per intenderci, non otterrebbe lo stesso trattamento. Il prezzo è uguali per tutti. I nostri clienti, però, sono stati i primi a ricevere la comunicazione.

I partecipanti vengono divisi in gruppi in base al livello?
Noi diamo la possibilità a tutti di iscriversi, siano essi medio/avanzati o principianti. Poi, in base al livello degli iscritti, Gustavo li divide in gruppi e fa fare loro diversi tipi di esercizi e attività.

I pacchetti che proponete cosa comprendono nello specifico?
Il pernottamento, la parte di focus tecnico/tattico (noi non le chiamiamo clinic) e il torneo finale di sabato e domenica che si fa se solo il numero di partecipanti è tale da permetterci di organizzarlo in gironi. Il resort offre poi tante altre attività di gruppo, come, per esempio, il risveglio muscolare in piscina. Noi le proponiamo, ma ovviamente ciascuno è libero di scegliere se partecipare oppure no.

Come è andata la prima experience che si è svolta l’8 e l’11 giugno presso il Resort Torre del Barone (AG)?
È stata una prima tappa di rodaggio. Hanno partecipato sei persone, ma a giugno, rispetto a luglio e settembre, è più difficile unire l’esperienza padel con la vacanza. I clienti che l’hanno vissuta sono stati molto contenti, più che altro perché il fatto di entrare in campo con Gustavo Spector è un po’ un’esclusiva, un valore aggiunto che tutti riconoscono. La passione di Gus va oltre le lezioni e gli allenamenti con gli atleti della nazionale. L’insegnamento per lui viene proprio dal cuore.

I partecipanti hanno avuto la possibilità di testare anche delle racchette?
Essendo noi sponsorizzati da Babolat, i partecipanti hanno potuto provare le Viper, la gamma più tecnica, quelle che fondamentalmente utilizza in campo Gus e che abbiamo nei nostri club. Gustavo si è reso disponibile anche a spiegare i dettagli tecnici di questi nuovi modelli e suggerire la migliore pala, in base alla tipologia di gioco.

Oltre alle tre date di giugno, luglio e settembre, avete in programma altri appuntamenti di questo tipo?
Nei Mangia’s resort queste sono le uniche tre date che coprono i mesi estivi. Stiamo però organizzando delle attività da settembre in avanti, quindi per la prossima stagione, all’interno delle nostre house. Si chiameranno sempre “focus tecnico/ tattici”, ma saranno esperienze di un solo giorno. Struttureremo queste giornate in modo da includere diverse tematiche: dal riscaldamento, alla tattica. A fine agosto/inizio settembre capiremo poi se Cesena entrerà a far parte del nostro network e, nel caso, verrà inclusa in questo progetto.

In campo con Gus nei top resort Mangia’s della Sicilia 1


LE PROSSIME EXPERIENCE

7-10 SETTEMBRE: RESORT POLLINA (PA)


di Manuela Barbieri