In questo articolo si parla di:
Verso il Milano Premier Padel, Carraro: "Abbiamo l'attenzione di tutto il mondo" 3

La Sala Brigida di Palazzo Marino è stata la sede della presentazione del Milano Premier Padel P1, che dal 4 al 10 dicembre ritornerà a essere protagonista all’interno dell’Allianz Cloud, dove lo scorso anno si sono radunati circa 27 mila spettatori nel corso della settimana.

Alla presenza di Marco Gamberale, ceo della società organizzatrice NSA Group, Martina Riva, assessora allo Sport, al Turismo e alle Politiche Giovanili del comune di Milano, Luigi Carraro, presidente della FIP e Adel Aref, tour director di Premier Padel, è stato ufficialmente lanciato il torneo che chiude la stagione del Premier, la seconda e ultima “in condivisione” con il World Padel Tour. Dall’anno prossimo, l’unico circuito di livello internazionale sarà il Premier Padel, come ha ricordato Carraro in conferenza stampa tra i traguardi raggiunti dall’organizzazione.

“Per Milano da un certo punto di vista è ancora una novità, ma dall’altro è già un’abitudine”, ha dichiarato l’assessora Riva. “In questi mesi si è sentita l’attesa per questo torneo in città, per un evento in cui Milano crede molto e per cui ha lavorato molto. Non è sempre facile mantenere o strappare degli eventi del genere da altre città italiane e internazionali. Milano ha tanti pregi ma anche dei difetti, come il costo della vita che a volte rende difficile l’organizzazione di determinati tornei, ma credo che la città si sia attrezzata al meglio per replicare un evento che ha portato all’Allianz Cloud 27 mila persone”.

“Sono particolarmente felice che quest’anno il torneo si arricchisca delle più forti giocatrici del mondo” , ha continuato Riva. “Milano, in questo senso, ha investito molto nello sport femminile, dal basket al volley, fino all’approdo dell’Inter femminile all’Arena Civica. Con gli organizzatori e con la FIP c’è stata sinergia da subito: Premier Padel è una festa, perché il padel è uno sport comprensibile a tutti e può far alzare dal divano anche le persone tendenzialmente sedentarie».

“Voglio ringraziare l’assessora Riva, per la sua tenacia che ha fatto sì che questo torneo diventasse una garanzia e una certezza per noi, oltre a Regione Lombardia, Sport e Salute e il Ministero per lo Sport e i Giovani. Abbiamo l’attenzione di tutto il mondo, con 187 Paesi che trasmetteranno il torneo, in un palazzetto che forse non è il più grande ma sicuramente è il più bel bello”, ha esordito Carraro, che è poi tornato sull’acquisizione del World Padel Tour da parte del Premier, senz’altro la più grande novità del 2023 in questa disciplina. “Ci tenevamo molto anche per i giocatori, a cui volevamo dare maggiore serenità per il futuro, e anche per il pubblico internazionale. Riteniamo che uno sport come il padel debba avere un circuito di riferimento e che ci sia un ranking unico”.

“Tanti sport si stanno frammentando o stanno avendo problemi, mentre noi nel padel nel giro di 18 mesi siamo riusciti a unificare tutto e a creare un circuito governato dalla Federazione Internazionale Padel, con il supporto di Qatar Sports Investments e delle associazioni dei giocatori e delle giocatrici.” 

“I giocatori che sono venuti nel 2022 non sono solo rimasti molto contenti della città”, ha continuato Carraro. “Ma la stragrande maggioranza di chi tornerà, lo farà insieme alle famiglie, perché Milano permette di unire una settimana di sport e di lavoro per loro e di svago per i loro affetti più cari, soprattutto sotto Natale, quando diventa una città ancora più bella”.

Verso il torneo

L’entry list prevederà nel tabellone maschile 28 dei primi 30 giocatori del ranking FIP, mentre nel femminile saranno 27 le Top 30 in campo.

I biglietti sono in vendita sul portale Ticketone a questo link, e sono divisi per sessione di gioco. Per la prima volta nel circuito Premier Padel, grazie alla rivoluzionaria tecnologia YourSeats360, sarà possibile acquistare i biglietti scegliendo il posto in modalità ‘immersiva’ e cioè avendo la visualizzazione esatta del campo dal proprio seggiolino. I tesserati FITP (Federazione Italiana Tennis e Padel) potranno inoltre usufruire del 20% di sconto: tutte le info sugli orari e i prezzi sono disponibili su Ticketone e sul sito ufficiale milanopremierpadel.com.

I possessori di Carta Giovani, inoltre, avranno accesso a circa 500 biglietti gratuiti per ogni sessione del main draw dal 4 al 6 dicembre, ritirabili presso lo Spazio Lenovo di Corso Giacomo Matteotti 10 a Milano, presentando la Carta e un documento di identità valido.

Un’iniziativa pensata anche per attrarre il più persone possibili nelle prime fasi del torneo che, come ammesso dallo stesso Carraro, sono ancora le più complicate dal punto di vista della ricettività tra il pubblico. “Credo che quest’anno a Milano le cose andranno meglio da questo punto di vista”, ha dichiarato il presidente FIP rispondendo a una domanda di Padelbiz. “Grazie al lavoro dell’assessora, del comune e dei nostri partner, riusciremo a coinvolgere molte più persone anche nei primi giorni di torneo. L’obiettivo è di lavorare a fondo su quest’aspetto che finora caratterizza il padel”.

“Abbiamo tenuto i prezzi dei biglietti piuttosto bassi nei primi giorni”, ha aggiunto Gamberale. “L’obiettivo era di permettere a tutti di vedere le teste di serie, che saranno in campo dal martedì”.