In questo articolo si parla di:
padel wood karin cappelletti

Un anno fa, di questi tempi, Karin Cappelletti si lanciava in un progetto unico nel suo genere. Attingendo dalla sua esperienza nell’insegnamento e da una notevole dose di creatività, Karin presentava delle speciali racchette di legno con l’obiettivo di migliorare la tecnica e l’impatto con la pallina. Il nome? Padel Wood. La pala ha una grandezza contenuta, che corrisponde al punto dolce di una tradizionale.

È una racchetta che “non perdona”, come si legge sul sito ufficiale, che punta a stimolare la concentrazione in allenamento per ottenere risultati e diventare uno strumento didattico imprescindibile per i maestri. Abbiamo parlato con Karin per avere degli aggiornamenti a riguardo, e per scoprire la grande novità pronta a essere lanciata sul mercato.

L’intervista
Karin Cappelletti

Ci ritroviamo dopo quasi un anno dalla prima edizione di Padel Trend Expo, dove abbiamo avuto modo di conoscerci. Cosa ci racconti di Padel Wood?
Grazie per questa nuova e preziosa possibilità di parlarvi della mia creazione, della quale vado particolarmente fiera. Ci tengo innanzitutto a precisare ancora che Padel Wood è la prima racchetta didattica interamente made in Italy, quindi con un bel certificato di garanzia, e che sta andando molto bene. La racchetta, inoltre, può essere anche personalizzata. A essa sono legate progressioni didattiche di ogni colpo con immagini, descrizioni e video dettagliati. Inoltre, è uscito di recente un prontuario di esercizi da utilizzare con Padel Wood, in modo da supportare gli istruttori nel loro prezioso lavoro.

Bozza automatica 929

Padel Wood è legato a te in quanto ideatrice del progetto, ma anche alla tua grande esperienza come maestra di padel.
Utilizzo questo attrezzo quotidianamente con i miei allievi durante le lezioni, riscontrando miglioramenti immediati nell’esecuzione dei colpi, nel mantenere il focus sulla palla e nel movimento di gambe che li sprona a una migliore ricerca della corretta distanza. Oltre al fatto di rendere le lezioni certamente più divertenti e stimolanti. In particolare, per i bambini e i ragazzi mi piace ricordare che Padel Wood copre l’intera progressione didattica: esiste infatti una racchetta che abbraccia tutte le fasce d’età. Mentre si divertono, possono migliorare sotto vari punti di
vista, tanto che molto spesso a ogni lezione sono loro a richiedere l’utilizzo di Padel Wood.

Quali sono i tuoi progetti futuri legati a Padel Wood?
Il primo e più importante è cercare di instaurare delle collaborazioni con grandi brand in modo da aumentarne la visibilità, oltre che poter aiutare sempre più maestri e istruttori. Ho diversi stage già programmati e nuovi da programmare, sia in Italia sia all’estero, in modo da far calcare a Padel Wood più terreni possibili. Nel 2024 ci saranno almeno due grandi incontri, al nord e al centro-sud, che richiameranno molti insegnanti, durante i quali potranno provare l’utilizzo e la validità di Padel Wood. Andrò anche all’estero a presentare la mia racchetta, anche per testare i mercati di altri paesi. Continueremo a ricercare i partner che vorranno sostenere i grandi progetti legati a Padel Wood, mentre punteremo anche alla sponsorizzazione di giovani promettenti che prendano a cuore questa formidabile racchetta e la utilizzino per allenarsi. Il progetto infatti guarda ai giovani e li sostiene nel loro cammino.

padel wood karin cappelletti

Sarai presente anche quest’anno a Padel Trend Expo?
Ci sarò con il mio stand e soprattutto con una grossa novità: la Padel Wood in carbonio. All’interno dello stand saranno disponibili tutti i modelli della mia racchetta: bambino, junior e adulto, compresa una edizione limitata e numerata in legno. Non mancheranno gadget e una lotteria che metterà in palio racchette, cappellini e magliette autografate dai giocatori. Durante la fiera, sarò in campo per un’ora al giorno in cui farò provare la mia racchetta, con sfide a premi. Vi aspetto tutti allo stand I15!

padelwood.it – Instagram: padel.wood – Facebook: Padel Wood – LinkedIn: Padel Wood


Il nuovo club Padel8

Karin Cappelletti sarà anche la direttrice sportiva del nuovo centro Padel8, che aprirà a Milano tra fine gennaio e inizio febbraio all’interno dell’Ippodromo Snai San Siro. Una location senz’altro unica nel suo genere, immersa nel verde del parco e di fianco alla pista del galoppo utilizzata per le corse dei cavalli. I campi saranno cinque: quattro super panoramici all’interno di una singola struttura progettata e realizzata da Italgreen, e uno outdoor che sarà coperto in un secondo momento. Wilson sarà il partner tecnico del centro, sostenuto anche da Snai che è proprietaria dell’Ippodromo. Nei progetti di Padel8, che approfondiremo nei prossimi numeri di Padelbiz, c’è l’apertura di una scuola con percorsi rivolti a tutte le fasce d’età.