In questo articolo si parla di:
Padel Trend Expo, l’edizione della conferma

Il secondo appuntamento della fiera dedicata alla community e industry b2c e b2b del padel, si è concluso lo scorso 21 gennaio registrando in tre giorni 22.000 presenze (ben 4.000 in più rispetto alla scorsa edizione), con 120 stand e 145 marchi presenti, sia nazionali che internazionali. Numeri destinati a crescere in futuro quelli di Padel Trend Expo, che confermano l’entusiasmo e la passione che questo sport è riuscito a diffondere.

L’evento, organizzato da Next Group, ha offerto un ricco programma caratterizzato dalla presenza di prestigiose Academy Internazionali di alto livello, quali M3 Padel Academy, Sanyo Academy, Cepac Padel Academy, PadelMBA, Rapha Nadal Academy, Royal Padel Academy, SPH e MVM.

Padel Trend Expo, l’edizione della conferma 2

Molto partecipate le numerose clinic rivolte al pubblico previste in agenda, dove i partecipanti hanno avuto la possibilità di scendere in campo seguiti da top coach della portata di Juanjo Gutierrez, Manu Martin, Claudio Gilardoni, Martin Echegaray, Maxi Castellote, Alberto Ruiz, Marcela Ferrari e Gustavo Spector.

Riflettori puntati sulle coinvolgenti esibizioni e top show dei tantissimi atleti di fama internazionale che hanno acceso l’entusiasmo del pubblico, quali Pablo Lima, Mati Diaz, Mike Yanguas, Javier Garrido, Momo Gonzalez, Gonzalo Rubio, Teodoro Victor Zapata, Javier Ruiz González, Lucas Bergamini, Martin Pineiro, Tolito Aguirre, Alvaro Cepero, Fernando Poggi, Tito Allemandi, Federico Deep Nazar, Gaston Malacalza, Pedro Melendez Amaya, Carlos Perez Cabeza, Josè David Sanchez Serrano, Gemma Triay, Eli Amatrian, Veronica Virseda, Carolina Orsi, Lorena Vano, Sofia Saiz e Denise Hoefer.

Il tutto arricchito dalla presenza di tanti volti noti del cinema, dello spettacolo, della radio, della tv, della musica e della moda, oltre alle immancabili partite tra ex stelle del calcio, tennis, basket, volley e rugby.

Padel Trend Expo, l’edizione della conferma 1

Il “Derby” delle leggende rossonere e neroazzurre

L’avanzata del pickleball

Due campi da gioco allestiti per l’occasione dove il pubblico ha potuto provare questa disciplina arrivata di recente in Italia ma che negli Usa ha già avuto una crescita vertiginosa in pochissimo tempo. La pickleball community ha così avuto modo di riunirsi nei giorni della fiera, affiancata dagli istruttori certificati dall’ASI e da alcuni dei migliori giocatori secondo la classifica nazionale di pickleball-global. In campo anche gli esperti di Original Pickleball, esperti nella realizzazione dei campi.

Anche MagNet, che ha presenziato la fiera con il suo stand, ha introdotto un’importante novità nell’ambito di questa disciplina, con il lancio, proprio in concomitanza dei giorni della fiera, del suo nuovo media Pickleballnet, un sito internet ma anche una newsletter per aggiornare periodicamente i lettori appassionati, con notizie e contenuti inediti.

E proprio il pickleball è stato protagonista in una parte del convegno svoltosi nella giornata di venerdì 19 gennaio sempre all’interno della fiera, con un talk dal titolo: “Il pickleball: novità di un gioco che arriva dagli States, molto divertente e impattante”. Sul palco sono intervenuti Fulvio Matteoni (Federazione Italiana Pickleball) e Riccardo Glassiani (esperto di gioco e realizzazione campi di pickleball).

Padel Trend Expo, l’edizione della conferma 3

Il primo Convegno Nazionale sulla Traumatologia da Padel

Noi di MagNet abbiamo avuto l’opportunità di moderare il primo Convegno Nazionale di Traumatologia da Padel svoltosi nella giornata di sabato 20 gennaio, organizzato dal comitato scientifico di Padel Trend voluto dal suo presidente, Marco Gesi, professore ordinario di Anatomia Umana, direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport e dell’Esercizio Fisico e del Master in Fisioterapia Sportiva, Università di Pisa.

Un evento diviso in cinque panel con numerosi ospiti  e professionisti tra i quali Cosimo Tudisco, professore ordinario di Malattie Apparato Locomotore, Università Medica Internazionale di Roma UniCamillus, Cristina D’Agostino specialista in Ortopedia e Traumatologia e responsabile Centro Terapia e Ricerca Onde d’Urto IRCCS Istituto Clinico Humanitas Rozzano, Marco Baldini, dottore in Scienze delle Attività Motorie e Sportive Preparatore Atletico di Padel Certificato Padel Therapist e Carlo Ferrara, data analyst, responsabile dell’Osservatorio Tecnico del Padel e fondatore di Mr Padel Paddle.

I talk hanno affrontato ogni aspetto correlato alla pratica del padel: non solo argomenti legati alla traumatologia, ma anche temi come allenamento, prevenzione, biomeccanica, recupero e nutrizione sono stati approfonditi in questa sede, al fine di promuovere una pratica sicura e consapevole di questo sport.

Proprio per comprendere che il padel non è un semplice gioco, ma uno sport completo che richiede attenzione e preparazione, è stata fondamentale anche la testimonianza sul palco di alcuni degli atleti più forti del mondo, quali Momo González, Carlos Perez Cabeza, Mike Yanguas e Javier Garrido Gomez.

Padel Trend Expo, l’edizione della conferma 4

La Coppa Davis

A rendere ancora più prestigiosa questa edizione della fiera, la presenza della mitica Coppa Davis conquistata lo scorso novembre a Malaga, esposta per l’occasione allo stand della Federazione Italiana Tennis e Padel, che durante la kermesse ha organizzato numerose attività propedeutiche e agonistiche rivolte non solo alle scuole medie superiori sul campo a lei riservato, strizzando altresì anche un occhio all’inclusione, grazie all’importante progetto Wheelchair.

Oltre alla FITP, ci sono state anche altre attività sul tema, come l’evento europeo di Padel Mixto tra Spagna, Italia, Ucraina, Inghilterra e sostenuto dalla Fondazione Entain. A chiudere la tre giorni di inclusione, si sono tenute nell’ultima giornata le fasi finali dell’Inclusive Padel Tour, evento riservato a giocatori con disabilità motoria, vinto dalla coppia italiana Enrico Rescaldina e Cristian Scandroglio, ed organizzato dall’atleta paralimpico Alessandro Ossola.

La dichiarazione

“Siamo entusiasti di questa seconda edizione, sia per la crescita registrata a livello di numeri, ma soprattutto per la qualità dei visitatori – molti provenienti anche dall’Inghilterra, Francia, Svezia, Stati Uniti e Cina – con cui abbiamo condiviso ogni singolo momento di questa “festa” sul padel. Il pubblico, gli espositori e gli sponsor, che ringrazio ancora una volta, insieme alla FITP ed al Comune di Milano, hanno saputo cogliere appieno lo spirito della nostra iniziativa e questo ci invoglia a fare ancora meglio per il futuro” – ha dichiarato Luigi Spera, direttore generale Padel Trend.

Sul prossimo numero di Padelbiz potrete leggere il report completo della fiera con interviste ai protagonisti e approfondimenti sui convegni che hanno animato queste tre giornate.