In questo articolo si parla di:
venezia padel cup

Il Mediolanum Padel Cup, partito proprio a Venezia il 26 febbraio e terminato il 3 marzo, ha contributo al “boost” per la crescita del movimento nella regione.

Il torneo, un Open FITP che ha richiamato 81 coppie tra tabellone maschile (62) e femminile (19), ha rappresentato un passaggio importante nella salute del padel in Veneto, che segna una vera e propria impennata nel bilancio impiantistico sul territorio.

I numeri del Veneto

Crescita evidente nell’analisi di Mr Padel Paddle che inquadra il bilancio regionale in 166 strutture, delle quali 143 club e 23 strutture ricettive, per 486 campi da padel. Rispetto all’anno precedente, nel 2023 vi è stato un incremento del 30% delle strutture e del 40% dei campi. Un bilancio che fa del Veneto la regione che in Italia ha fatto segnare il maggior tasso di crescita nell’ultimo anno.

Nel 2023 sono state realizzate 38 nuove strutture per 139 campi. Un dato significativo se si considera che per motivi climatici, rispetto a regioni meno “rigide”, in Veneto il ricorso alle coperture dei campi è più necessario che nel Centro-Sud, con il 57% dei campi indoor e il restante 43% open. Anche circa il rapporto campo-circolo vi sono circa 3 campi per struttura rispetto al 2,6 della media nazionale. Venezia è leader nella mappatura campi-circoli della Regione Veneto e il Venezia Padel Club di via Vendramin, nel quale si è disputato il Mediolanum Padel Cup, per struttura, numero di campi nella proporzione indoor-open è al primo posto sul territorio regionale.

In totale, i comuni dove si può giocare a padel in Veneto sono 94, con una buona distribuzione territoriale.

La Mediolanum Padel Cup

Il torneo Open FITP Mediolanum Padel Cup segna l’ingresso ufficiale di Banca Mediolanum, con la partnership di American Express per l’intero progetto annuale, nel ruolo di promotore dei sei tornei Open che attraverseranno l’Italia partendo da Venezia Mestre. Questo dopo l’esperienza al fianco di Milano Premier Padel P1 2023 lo scorso dicembre. I sei appuntamenti Mediolanum che si snoderanno da nord a sud con i tornei Open di Bari, Roma, Ancona, Palermo, Milano.

Padel Experience

A queste novità del circolo di aggiunge Padel Experience, la navicella ideata dalla Banca per i propri clienti, e non solo, che saranno trasportati in una piccola galassia di eventi agonistici, didattici e di divertimento. Non mancheranno momenti dedicati alla musica, cocktail time e altre iniziative di intrattenimento non solo sportivo. Tra queste:

  • Torneo Amateurs: dall’1 al 3 marzo sui campi del Venezia Padel Club si è svolto un torneo “amateurs” con fasi a girone dedicato ai clienti di Banca Mediolanum e non solo.
  • Football Legend: domenica 3 marzo, nel giorno delle finali del Torneo Mediolanum Padel Cup le Legend del calcio Dida, Christian Panucci, Gigi Di Biagio, Dario Marcolin sono scesi in campo per un mini torneo “Vip ProAm Exhibition” dedicato alla community Mediolanum.
  • Clinic Top Coach: il top coach Saverio Palmieri, ex azzurro, maestro federale nazionale di padel e voce tecnica di Sky Sport, oltre che protagonista della spedizione ai Giochi Europei di Cracovia in qualità di vice della ct Marcela Ferrari, ha impugnato la racchetta per un Clinic dedicato agli ospiti di Banca Mediolanum.
  • Inclusive Padel: l’associazione Bionic People guidata da Alessandro Ossola, primatista italiano dei 60, 100 e 200 metri nelle gare di velocità e finalista alle Paralimpiadi di Tokyo, è impegnata da tempo nell’organizzazione di eventi inclusivi e di socializzazione nel mondo del padel, con il fine di trasformare le barriere in rampe di lancio per l’attività sportiva. Alessandro Ossola e un altro membro dell’associazione Bionic People si sono esibiti assieme agli ospiti di Banca Mediolanum in un match di padel inclusivo.

Fondazione Mediolanum EF

L’attenzione e la cura verso la NextGen è un obiettivo primario dello sport e in particolare degli sport di racchetta. L’impegno verso il popolo dei bimbi è al centro della missione di Fondazione Mediolanum EF (Ente Filantropico), nata nel 2001 e che dal 2005 interviene in aiuto dei più piccoli in condizioni di disagio in Italia e nel mondo. Le sei tappe del Torneo Mediolanum Padel Cup saranno anche un’occasione per sensibilizzare giocatori e spettatori a favore del progetto “Voglio Andare a Scuola”, la raccolta fondi annuale per prevenire e contrastare la dispersione scolastica minorile che in Italia colpisce circa tre milioni di bambini e bambine.