In questo articolo si parla di:
regno unito padel

Secondo i dati del FIP Research & Data Analysis Department, nel Regno Unito a inizio 2020 c’erano poco più di 60 campi. Da quel momento la crescita, pur partendo da numeri molto ridotti, è stata costante.

Nel 2021 i campi sono diventati 130, nel 2022 oltre 250 e nel 2023 oltre 400, con percentuali naturalmente in tripla cifra. Attualmente sono stimati più di 170 club (di cui la maggioranza affiliati con la Lawn Tennis Association, la Federazione che governa il padel nel paese), 470 campi e circa 120mila giocatori amatoriali che praticano il padel.

A livello di competizioni per nazioni, il Regno Unito ha ottenuto anche buoni risultati come un doppio terzo posto (maschile e femminile) nei FIP European Padel Championships 2019 di Roma e il gradino più basso del podio ai FIP Juniors World Padel Championships del 2015 a Città del Messico. I tesserati della federazione britannica sono circa 15.000 e ben 97 giocatori britannici sono presenti attualmente nel ranking mondiale FIP (37 donne e 60 uomini).

Regno Unito che, a piccoli passi, si sta ritagliando dello spazio anche nell’organizzazione dei tornei professionistici. Nel fine settimana, infatti, si disputerà il FIP Rise londinese al Rocks Lane, che sarà il quinto torneo sia femminile che maschile del Cupra FIP Tour (tutti di categoria Rise) che si disputa in Inghilterra.