In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 1085

Avevamo imparato a conoscere la PPA (Professional Padel Players) come l’associazione al fianco della nascita del Premier Padel, e impegnata soprattutto a dare battaglia contro il World Padel Tour per sottolinearne criticità nel periodo di convivenza dei due tour.

Il Premier Padel nel frattempo si è preso tutta la scena internazionale, con il sostegno di QSI e degli stessi giocatori, che hanno disegnato insieme all’organizzazione il circuito che stiamo imparando a conoscere in questi mesi.

Ora, per la prima volta, la PPA ha pubblicato un comunicato ufficiale per richiamare l’attenzione del Premier Padel su alcune condizioni legate ai tornei, esprimendo disappunto e preoccupazione.

L’associazione riconosce che il Premier Padel “è un tour ancora in via di sviluppo”, ma che è necessario che le decisioni che hanno un impatto dal punto di vista sportivo “siano comunicate ai giocatori con tempistiche certe e rispettose”.

Nello specifico, la PPA si riferisce alla decisione del Premier Padel (per la seconda volta in stagione) di aver scelto delle palline per il P2 di Siviglia con cui i giocatori non hanno potuto allenarsi in precedenza. Il modello della pallina sarebbe stato comunicato solo a ridosso del torneo, a tre giorni dal primo turno.

“Questi problemi, così come altre decisioni prese finora nel corso della stagione, sono risolvibili giocando d’anticipo, ma riflettono per ora una mancanza di programmazione e di comunicazione”.