In questo articolo si parla di:
Bozza automatica 1018

La Commissione Nazionale dei Mercati e della Concorrenza in Spagna (CNMC) ha dato il via libera all’acquisizione del World Padel Tour (WPT) da parte di Qatar Sports Investments (QSI), con l’obiettivo di salvaguardare la concorrenza sul mercato.

Come noto, l’operazione, che interessa il mercato dei diritti legati alle competizioni sportive professionistiche di padel, ha già unito da un punto di vista sportivo i due circuiti sotto l’egida unica di Premier Padel.

La CNMC, nell’analisi di questa fusione, ha riscontrato alcuni rischi per la concorrenza vista la posizione dominante che Premier Padel assumerebbe sul mercato. Questo aprirebbe a eventuali scenari in cui QSI potrebbe imporre condizioni restrittive per la partecipazione di giocatori e giocatrici ad altri tornei concorrenti.

Con l’obiettivo di ridurre al minimo questi rischi, QSI ha presentato alcune opzioni contrattuali che la CNMC ha considerato sufficienti per poter approvare l’accordo. Come riportato dai media spagnoli, questi impegni riguardano:

  • garanzia di libertà per i giocatori nel poter partecipare al Premier Padel in Spagna senza dover firmare accordi o essere affiliati ad alcuna specifica associazione;
  • non applicare clausole di esclusività ai giocatori per i tornei in Spagna, indipendentemente dal loro rapporto con Premier Padel o con qualsiasi associazione;
  • mantenere le condizioni attualmente previste per i tornei che si svolgono in Spagna per i giocatori che decidono di giocare nel Premier Padel;
  • informare il CNMC di qualsiasi nuovo accordo modifica delle condizioni.

Questi accordi avranno inizialmente una durata di tre anni, con la possibilità di essere estesi per altri due. L’approvazione da parte della CNMC è un altro passo burocratico verso il completamento della fusione tra QSI e WPT.